Auto con esplosivo a Reggio, un arresto

In manette il carrozziere Francesco Nocera, di 45 anni, presunto affiliato alla cosca Ficarra-Latella della 'ndrangheta

Reggio Calabria. Un arresto per il caso dell'auto piena di esplosivo trovata ieri a Reggio Calabria. Si tratta del carrozziere Francesco Nocera, di 45 anni, presunto affiliato alla cosca Ficarra-Latella della 'ndrangheta. Nocera è accusato di favoreggiamento personale con l'aggravante delle modalità mafiose.
Secondo i carabinieri, a carico di Nocera è emerso un "quadro indiziario grave, univoco e concordante in ordine al reato di favoreggiamento personale aggravato". In particolare, Nocera avrebbe omesso di riferire circostanze che avrebbero dato la possibilità di identificare le persone che avevano collocato l'auto con l'esplosivo. La macchina, secondo quanto si apprende, si trovava nell'officina del carrozziere da diversi giorni. L'uomo ne aveva denunciato il furto in mattinata, un'ora e mezza prima del ritrovamento.
Gli investigatori ritengono che il carrozziere - persona considerata contigua alle cosche - avesse prestato la macchina per un'azione criminale che non avrebbe nulla a che vedere con la visita del capo dello Stato a Reggio. L'auto sarebbe poi stata frettolosamente abbandonata perché la zona stava per essere sottoposta ai controlli per l'arrivo di Napolitano. Il proprietario dell'auto risulta al momento ignaro di quanto era accaduto al suo veicolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati