Acquistavano merce con buoni pasto falsi: 3 arresti tra Palermo e il Messinese

Gli indagati sorpresi mentre uscivano da un supermercato dove avevano acquistato merce per 500 euro, pagando con ticket intestati alla Asp 6 del capoluogo

Patti. Facevano acquisti in negozi pagando con buoni pasto falsi. Con l'accusa di truffa e ricettazione i carabinieri hanno arrestato a Patti (Messina) tre persone. Sono il palermitano Espedito Rubino, 47 anni e altre due persone.
I tre sono stati sorpresi dai militari mentre uscivano da un supermercato dove avevano acquistato merce per 500 euro, pagando con ticket intestati alla Asp 6 di Palermo risultati tutti falsi.
I militari hanno accertato che gli arrestati avevano portato a termine lo stesso tipo di truffa in altri esercizi commerciali a Capo d'Orlando  Gioiosa Marea, Castell'Umberto  e Falcone, dove avevano acquistato altra merce del valore di 1500 euro.
I carabinieri hanno poi sequestrato ai tre i buoni pasto falsi, una pistola e tre dipinti A olio su tela sulla cui provenienza sono ancora in corso accertamenti.
Rubino secondo i militari apparterrebbe alla famiglia mafiosa palermitana di Portanuova ed era stato già arrestato nell'operazione Perseo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati