Sgombero centro sociale, Lombardo: verificheremo soluzioni

Il governatore, in Aula, è intervenuto rispondendo ad un intervento del deputato del Pd Pino Apprendi, che ha espresso preoccupazione per la vicenda

Palermo. "Mi faccio carico di verificare quale soluzione si può dare a questa vicenda". Lo ha detto il presidente della Regione Raffaele Lombardo a proposito dei disordini seguiti allo sgombero del Laboratorio Zeta, di via Arrigo Boito a Palermo. Lombardo è intervenuto questa notte, nel corso della seduta d'aula, rispondendo ad un intervento del deputato del Pd Pino Apprendi, che ha espresso preoccupazione per la vicenda.
"La struttura - ha detto Apprendi - che ospita immigrati e rifugiati politici, è di proprietà dell'Istituto autonomo case popolari che in base ad un bando di dieci anni fa dovrebbe assegnarla ad un'associazione. Per questo è scattato il blitz delle forze dell'ordine, nonostante perfino il comune di Palermo, che non ha mai dimostrato grande sensibilità su questo versante, abbia chiesto allo Iacp di revocare quel bando. È un fatto grave - ha concluso il deputato Pd - di fronte al quale bisogna intervenire immediatamente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati