Abiti contraffatti per bambini, maxi sequestro a Palermo

Blitz della finanza in quattro negozi tra Palermo e Villabate

Palermo. Tremila capi di abbigliamento sono  stati sequestrati dal gruppo pronto impiego della Guardia di  finanza nel corso delle attività di controllo del territorio  svolte ieri e predisposte dal comando provinciale di Palermo.  Due le persone denunciate.
Cinque pattuglie dei baschi verdi hanno effettuato controlli  in tre negozi tutti riconducibili alla stessa persona, C.E., 36  anni, e presso un altro negozio a Villabate, formalmente  intestata a D.G., 65 anni, madre di C.E. I negozi di Palermo si  trovano in viale Strasburgo, in via Cavour e in via don Orione.  I militari hanno rilevato che la merce esposta per la vendita  presentava caratteristiche differenti rispetto a quelle  normalmente in commercio e con lievi imperfezioni della  manifattura e della qualità dei tessuti. Inoltre, il titolare  non è stato in grado di esibire alcuna documentazione fiscale.
Tra la merce esposta, numerosi capi contraffatti delle più  note marche di abbigliamento per i bambini. Alcuni prodotti,  anche se contenevano l'effige dei noti personaggi dei cartoons,  riportavano variazioni del nome; ad esempio Spider men in luogo  di "Spider Man", Hello Ketty in luogo di "Hello Kitty",  Dragon Bell in luogo di "Dragon Ball" oppure Gormitt invece di  "Gormiti", così da indurre in inganno un compratore di media  diligenza.    La merce sequestrata, a una prima stima, avrebbe fruttato dai  40.000 ai 90.000 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati