Zamparini: "Non dite che sono furioso"

Il patron rosanero: "Chi accosta questa parola alla mia personalità provoca un grave danno alla mia immagine"

Palermo. Zamparini dice basta. Il patron rosanero, prende carta e penna e scrive ai giornali dicendo di essere stanco di leggere nei quotidiani sportivi la parola "furioso" accanto al suo nome. Insomma, dice di non essere così irascibile come spesso si dice sul suo conto: "La ormai ripetuta parola furioso viene espressa in qualsiasi titolo che riguardi una mia valutazione su episodi sportivi che riguardano me ed il Palermo. Non sopporterò più tale situazione che, provocando un grave danno alla mia immagine, dovrà in futuro essere tutelata dal mio ufficio legale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati