Palermo, sciopero della fame dei centralinisti Ausl licenziati

Palermo. I dipendenti di una coop sociale lavoravano da 5 anni come centralinisti all'ex Ausl 6 di Palermo, ora Asp, e oggi, dopo aver ricevuto la lettera di licenziamento, si sono chiusi dentro i locali di via Pindemonte, nel palazzo della vecchia amministrazione e hanno proclamato lo sciopero della fame e della sete. I lavoratori invitano le autorità "a rivedere la posizione assunta e ad intervenire a sostegno di una coop nata allo scopo di garantire un lavoro onesto a giovani disoccupati e a persone  che soffrono di invalidità permanente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati