Asp di Palermo, azzerati 25 dirigenti

“Tagliati” 25 dirigenti, alcuni dei quali in servizio dal 1995. Ridotti anche i costi per i cellulari

Palermo. Tagli nella sanità palermitana. Il manager dell’Asp 6, il magistrato Salvatore Cirignotta ha infatti annullato 25 incarichi e bloccato alcuni appalti, oltre ad aver tagliato le spese relative all’uso dei telefoni cellulari aziendali.
Gli incarichi dirigenziali che non andranno avanti fanno riferimento a undici direttori di servizio – come scrive oggi il Giornale di Sicilia in edicola: Salvatore Scaduto, Franca Maria Galante, Bendetto Miceli, Massimo Petronio, Nicolò Governanti, Paolo Giambruno, Vito De Blasi, Francesco Giosuè, Gaetano La Corte, Cosimo Matassa, Vincenzo Siragusa. Alcuni di loro erano al lavoro dal 1995.
Altri 25 incarichi, invece, sono stati revocati: Giacomo Galioto, Antonino Lo Grasso, Carlo Milletari, Biagio Randazzo, Antonino Lucca, Gian Battista Miceli, Eraldo Tottolomondo, Giuseppe Andaloro, Salvatore Lo Biundo, Salvatore Rubino, Sergio Consagra, Vincenzo Sanzone.
Scelte, secondo Cirignotta, legate al fatto che l’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo, in realtà, non aveva mai autorizzato gli incarichi. Modificati anche alcuni contratti con aziende esterne, ad esempio quelle con il gestore dei cellulari, da molti dei quali d’ora in poi non si potranno più fare chiamate esterne.
Altri particolari sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati