Ferrara: "Se il problema sono io, la società me lo dirà"

L'allenatore bianconero commenta la sconfitta contro il Chievo: "Periodo negativo, non voglio trovare alibi o scuse, ma oggi abbiamo dato il massimo"

Verona. "La dirigenza valuta squadra, allenatore e staff. Se il problema è l'allenatore la società me lo verrà a dire. Direttamente non mi è mai stato riferito nulla in questo senso. La squadra ha dei valori, ma in questo momento non li esprime. Dobbiamo capire perché". E' amareggiato ma non rassegnato, Ciro Ferrara, nel commentare ai microfoni di Sky il ko della Juve in casa Chievo.
"E' un periodo negativo e non voglio trovare alibi o scuse", ha aggiunto l'allenatore bianconero, che ammette le "assenze importanti, ma - aggiunge subito - oggi chi è andato in campo ha comunque dato il massimo. Abbiamo subito la rete, poi è mancata una grande reazione. Nella ripresa abbiamo cercato di chiudere il Chievo, nel finale abbiamo dato il tutto per tutto mettendo in campo un altro attaccante, ma ci sono state altre difficoltà. Certo, il campo di Verona non è da serie A, ma era così anche per il Chievo”.
Ferrara è apparso molto deluso, però a farsi da parte non ci pensa nemmeno: "Ci credo fortemente, anche se nemmeno io mi sarei aspettato di dover affrontare difficoltà del genere".
"Ci sono giocatori in non grande condizione - ha proseguito -  ma ho gli uomini contati e qualcuno dovrebbe rifiatare. Ma in questo momento non ce lo possiamo permettere. Dal punto di vista del morale i ragazzi sono penalizzati dall'assenza di risultati”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati