Violenza sessuale a Mazzarino, sindaco disponde censimento rumeni

Vincenzo D'Asaro, primo cittadino del comune nel Nisseno, ha preso la decisione dopo che tre uomini sono stati arrestati dopo aver violentato una loro connazionale di 18 anni. "Danno per la nostra immagine, ma non va generalizzato a tutta la loro comunità"

Il sindaco di Mazzarino, Vincenzo D'Asaro, ha disposto l'avvio di un censimento per capire quanti sono e come vivono i romeni presenti nella cittadina in provincia di Caltanissetta, dove tre uomini sono stati arrestati con l'accusa di avere violentato lo scorso capodanno una loro connazionale di 18 anni. "Dispiace - commenta il sindaco - per il danno all'immagine che viene apportato alla nostra città e sicuramente tale episodio non potrà essere generalizzato a tutta la comunità romena presente in città". Sono una novantina i romeni che vivono a Mazarino. "Attiveremo dei percorsi di socializzazione e di inserimento nella nostra comunità - aggiunge il sindaco - anche perché con il loro prezioso lavoro apportano dei benefici al nostro comune. Nei prossimi giorni attiveremo, in sinergia con le Figlie di Maria Ausiliatrice e i comuni di Gela, Niscemi e Butera, un centro di aggregazione sociale giovanile". "A questi nostri concittadini - conclude - voglio far sapere che in noi potranno trovare delle persone disposte a dialogare e cercare di risolvere i loro problemi. Dobbiamo evitare che nel futuro possano registrarsi simili episodi di degrado". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati