Regione, Lombardo riduce i componenti degli uffici di gabinetto

Quaranta posti in meno. Il governatore ha presentato la nuova giunta all'Ars: serve più collaborazione tra il governo e l'assemblea

Palermo. La giunta regionale ha deciso di ridurre il numero dei componenti degli uffici di gabinetto: quaranta posti in meno, come si legge in un articolo pubblicato sul Giornale di Sicilia oggi in edicola. Il numero dei membri era già stato ridotto del 30% al momento dell’insediamento del governo Lombardo, nell’estate del 2008. Col provvedimento è stato in parte accolto l'invito all'azzeramento del segretario regionela del Pd Giuseppe Lupo.
"È stato ribadito - si legge in una nota - che i componenti dei gabinetti sono assoggettati, come tutti gli altri dipendenti regionali, agli orari d’ufficio. La giunta ha, inoltre, deciso di inserire gli obiettivi specifici di governo da raggiungere nei contratti tipo stipulati con i direttori generali, attraverso un confronto con gli assessori interessati". Lombardo, intanto, intervenendo in aula per la presentazione del nuovo esecutivo regionale, ha elencato i nomi dei nuovi assessori e le rispettive deleghe, già assegnate nei giorni scorsi. E ha chiesto una maggiore collaborazione fra il governo e l'assemblea regionale. "Presto affronteremo bilancio e finanziaria - ha aggiunto - e dovremo innanzitutto riqualificare la spesa della Regione e orientarla ad obiettivi di efficienza e sviluppo. Abbiamo ridotto il numero dei consiglieri di amministrazione delle società partecipate, abbiamo ridotto l'onere di indennità degli amministratori, ma dobbiamo completare questo disegno di semplificazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati