Pioggia a Palermo, crolla il muro di una scuola

Colpita una parte dell’Ipsia Medi di via Leonardo da Vinci. La Provincia: subito un intervento

Palermo. Un boato e di corsa verso le scale di emergenza. Gli alunni dell’Ipsia Medi di Palermo hanno subito pensato ad un terremoto, ma la fantasia ha purtroppo superato la realtà. Intono alle 13.20 di questa mattina, infatti, è crollato uno dei muri perimetrali della scuola di via Leonardo da Vinci, causando ingenti danni alla palestra dell’edificio e molta paura tra gli studenti che frequentano la scuola.
“Siamo rimasti in un primo momento spaesati non capendo bene cosa stesse succedendo e poi inevitabilmente impauriti – raccontano –. È accaduto tutto in pochi secondi”. Il muro, che si trovava a pochi metri dalla palestra al primo piano sotto terra dell’istituto, cadendo, non solo ha danneggiato l’aula destinata all’educazione fisica, ma ha anche causato l’allagamento di tutto il piano interrato dell’edificio.
Situazione peggiorata dalle piogge torrenziali di oggi. “Questa è la dimostrazione che a Palermo ci sono scuole di serie A e scuole di serie B – dichiara Camillo Terminelli, portavoce del coordinamento Studenti in Movimento –. Lo abbiamo urlato nei nostri cortei che la situazione è grave, la Provincia deve confrontarsi sempre di più con noi studenti". In merito all’incidente, il presidente della Consulta Emanuele Domanico aggiunge: “Fortunatamente nessuno studente è rimasto ferito, è comunque evidente che bisogna al più presto riunire un tavolo tecnico con la Provincia ed istituzionalizzarlo”.
Ed è proprio l’assessore provinciale all’Edilizia scolastica Salvatore Cerra a replicare: “Ci muoveremo subito per ripristinare lo stato dei luoghi. È un intervento di somma urgenza e poco importa di quanto costerà. Attualmente – conclude – sono in atto dei lavori di ristrutturazione nella succursale dell’Ipsia Medi di via Carta, mentre nella sede centrale di via Leonardo da Vinci erano in programma delle opere di manutenzione”. Cerra, aggiunge: "Ci siamo immediatamente attivati con chi ha la proprietà dell'istituto, dove noi siamo infatti in locazione. Ad essere caduto è il muro di un condominio che è franato sul campetto di calcio della scuola. Abbiamo mandato i tecnici per verificare cosa è successo. Se i proprietari non interverranno, lo farà la Provincia citandoli però poi in danno".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati