Mihajlovic: in coppa Italia contava vincere

Il tecnico del Catania: "Il successo fa bene al morale. Buona partita, ma nel secondo tempo ci siamo rilassati troppo"

Catania. “L'importante era vincere per il morale e per passare il turno in Coppa. Missione compiuta”. Sinisa Mihajlovic, tecnico del Catania, ha commentato a fine partita il successo per 2-1 sul Genoa che ha consegnato al Catania l'accesso ai quarti di finale della Coppa Italia. “I ragazzi hanno fatto una buona partita. Abbiamo subito messo in difficoltà il Genoa e abbiamo dominato per tutto il primo tempo senza correre rischi – ha detto l’allenatore serbo –. Nel secondo tempo con le due espulsioni per il Genoa la partita si è messa a nostro favore così come era capitato a loro domenica scorsa con l'espulsione di Bellusci”. Ma nonostante l’importante vittoria della squadra etnea Mihajlovic è arrabbiato perché i giocatori nel secondo tempo si sono rilassati troppo, correndo dei rischi: “Sono arrabbiato solo perchè i ragazzi non hanno chiuso la partita prima. Non siamo cattivi anzi siamo mosci, non va bene così. Sul 2-1 me la sono presa con Plasmati che ha preferito passare la palla al compagno piuttosto che calciare in porta da buona posizione. Ci vuole maggiore cattiveria. Non possiamo sprecare 4-5 occasioni nitide”. Il tecnico ha poi concluso parlando del prossimo match di campionato: “Adesso pensiamo alla Sampdoria. Come ho già detto più volte, andiamo in campo convinti di giocarcela e di vincere con chiunque affrontiamo”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati