Mangiar bene per non essere depresse

Uno studio australiano: una cattiva dieta ha effetti negativi sul sistema immunitario, e questo, attraverso un'infiammazione sistematica dell'organismo, porta scompensi psichici

Sydney. Uno studio australiano ha scoperto che le donne con una dieta sana - frutta, verdure e pochi grassi - hanno un rischio assai minore di soffrire di ansia, depressione e disturbi di cuore. La ricerca, condotta dall'Università di Melbourne, è stata pubblicata sull'American Journal of Psychiatry. Un campione di 1.046 donne, di età compresa tra i 20 e i 93 anni, è stato seguito per 10 anni, attraverso questionari sulla dieta, sulla salute fisica e mentale, e con analisi di laboratorio.
Dallo studio è emerso che i problemi  mentali sono assai più frequenti nelle donne con una dieta ricca di cibi grassi o altamente raffinati. L'autrice dello ricerca, Felice Jacka, ha spiegato all'Ansa: "Una cattiva dieta ha effetti negativi sul sistema immunitario, e questo, attraverso un'infiammazione sistematica dell'organismo, porta scompensi psichici. L'infiammazione, asintomatica, è rilevabile solo attraverso analisi di laboratorio. Una corretta alimentazione comprende verdura, frutta, pesce, legumi, cereali integrali".
E la dieta mediterranea? “È assai sana - risponde Jacka -. Ma bisogna ricordare che quello che non si mangia è altrettanto importante: via zuccheri e grassi, che, tra l'altro, riducono il livello di fondamentali proteine presenti nel cervello”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati