Truffa il suo cliente, arrestato un avvocato catanese

Il legale avrebbe falsificato una sentenza. Il Gip gli ha concesso i domiciliari

Messina. Un avvocato catanese, Maurizio Valerio, 48 anni, è stato arrestato a Messina con l'accusa di falso, infedele patrocinio e truffa. Il provvedimento è stato eseguito da agenti della polizia giudiziaria su ordinanza emessa dal Gip Maria Teresa Arena, dietro richiesta del sostituto procuratore Fabrizio Monaco.
La vicenda scaturisce dalla denuncia di un ex dipendente delle Ferrovie, che 7 anni fa decise di intentare causa all'azienda affidando la sua difesa all'avvocato. Il legale catanese lo ha tenuto aggiornato sull'iter processuale, affermando che tutto procedeva bene e nel 2005, gli ha dato copia della sentenza di primo grado, favorevole al cliente, con tanto di firma di un magistrato catanese.
Poco tempo dopo, però, il professionista gli aveva comunicato che le Ferrovie avevano fatto appello. Il pensionato, stanco di aspettare, si è recato al Tribunale di Catania, dove ha scoperto che non esisteva alcuna sentenza, la causa non era stata mai iscritta al ruolo e la copia della sentenza era falsa. Dopo la denuncia del cliente, la polizia ha sequestrato l'archivio dell'avvocato e ha verificato la truffa. Il Gip ha concesso all'avvocato gli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati