Kjaer squalificato, salterà la Lazio

Diciassette i giocatori fermati dalle decisioni del giudice sportivo. Un turno anche ai catanesi Mihajlovic, Bellusci e Carboni

ROMA. Sono diciassette i giocatori squalificati per il primo turno del girone di ritorno del massimo campionato italiano in programma sabato 16 e domenica 17 gennaio. Gianpaolo Tosel, giudice sportivo, ha anche dato un turno di squalifica a Mihajlovic, allenatore del Catania e a Paese, preparatore atletico del Siena. Per il serbo inoltre c’è un ammenda di cinquemila euro. Tra le società, ammenda di 40.000 euro alla Juventus (lancio di fumogeni e bengala, cori razzisti contro il portiere del Milan, Dida), 20.000 euro al Milan (lancio petardi, fumogeni e bengala), quindi Napoli (9.000 euro), Bari (5.000 euro), Inter (3.000 euro), Bologna (1.500 euro).
Qui di seguito i giocatori della serie A squalificati: due turni a Reginaldo "per avere al termine della gara, uscendo dal recinto di giuoco, rivolto agli ufficiali di gara espressioni insultanti".
Un turno a Almiron (Bari), Castillo, Donadel (Fiorentina), Bellusci, Carboni (Catania), Cribari (Siena), Garics (Atalanta), Doni (Roma), Panucci (Parma), Ambrosini (Milan), Campagnaro (Napoli), Amauri (Juventus), Inler (Udinese), Kjaer (Palermo), Kolarov (Lazio), Zauri (Sampdoria).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati