Caso Briatore, la Fia pronta a fare ricorso

La federazione internazionale contro il tribunale di Parigi per quanto riguarda il reintegro del manager piemontese, squalificato a vita dopo il "Crashgate" del 2008

La Fia ha annunciato l'intenzione di presentare ricorso contro la sentenza del Tribunale di Parigi, che aveva definito "irregolare" la radiazione dell'ex direttore della scuderia Renault Flavio Briatore. Dopo una serie di consultazioni con i legali, il presidente della Fia, Jean Todt e i membri del Senato Fia hanno deciso "all'unanimità" di presentare un ricorso.  Lo scorso 5 gennaio, la giustizia francese aveva giudicato "irregolare" la decisione della federazione internazionale, presa lo scorso 21 settembre, di squalificare a vita Flavio Briatore. L'ex team manager della Renault era stato radiato da qualsiasi attività nello sport automobilistico per il suo coinvolgimento nel caso detto 'Crashgate', il falso incidente che vide protagonista il pilota della scuderia, Nelson Piquet jr, allo scopo di avvantaggiare il compagno Fernando Alonso al Gran Premio di Singapore del 2008. Briatore era passato al contrattacco chiedendo, oltre alla cancellazione della radiazione, anche un risarcimento di un milione di euro alla Fia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati