Rosarno, le foto della rabbia