Nuovo raid in Israele: tre morti

Nelle ultime settimane gli incidenti di confine hanno ormai un ritmo quasi quotidiano

Tel Aviv. È di tre morti e due feriti il bilancio aggiornato delle vittime palestinesi dei raid aerei  israeliani della scorsa notte su diversi obiettivi della striscia di Gaza. Lo hanno riferito alla agenzia di stampa palestinese Maan fonti mediche locali. Secondo le fonti due degli uccisi sono adolescenti, mentre la terza vittima non è stata ancora identificata.
Nel frattempo un portavoce militare a Tel Aviv ha spiegato che i raid sono giunti in reazione ai ripetuti attacchi di razzi e mortai sferrati ieri da Gaza contro obiettivi israeliani, in particolare contro la città di Ashqelon. Il portavoce ha aggiunto che uno degli obiettivi colpiti era l'ingresso di un tunnel scavato dai palestinesi a un chilometri dai reticolati di confine con Israele, all'altezza del Kibbutz di Kissufim. "Quel tunnel - ha precisato - doveva consentire la infiltrazione in Israele di terroristi allo scopo di attaccare civili o militari".
Nelle ultime settimane ai margini della striscia di Gaza gli  incidenti di confine fra israeliani e palestinesi hanno ormai assunto un ritmo quasi quotidiano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati