Bersani: pronti a dialogare sulle riforme

Il segretario del Pd: "Ma niente tsunami di leggi ad personam per mettere al riparo il premier"

Roma. "Ribadisco con tutta la nettezza e forza possibile che siamo disponibili e intenzionati a una discussione immediata sulle riforme istituzionali. Ci sono le condizioni da domani senza aspettare le elezioni regionali, ma se la destra invade il Parlamento con uno tsunami di iniziative per mettere a riparo il premier se ne prenda la responsabilità".
A parlare è il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, in merito al tema delle riforme e chiede a Berlusconi di "dimostrare adesso se mette davanti se stesso o i problemi del Paese".
"Noi siamo pronti - ha affermato Bersani in una conferenza stampa - a discutere da subito i poteri del governo e del Parlamento, il superamento del bicameralismo, il numero dei parlamentari e la legge elettorale in questo quadro, anche a rileggere i rapporti reciproci tra Parlamento, governo e magistratura. Ma invitiamo Berlusconi, Bonaiuti e quanti altri a risparmiarci il balletto delle domande retoriche come 'Bersani ce la fara'?'. Questi giochi non impressionano nessuno. Il Pd non odia nessuno ma vogliamo che nessuno odi il Pd".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati