Schifani ricorda Mattarella: eroico presidente

ROMA. "Eroico presidente della Regione Siciliana, politico di spessore, amministratore scrupoloso, uomo di altissime doti umane e morali, fu sostenitore attivo di una politica di modernizzazione dell'amministrazione regionale e della necessità di diffondere la cultura della legalità a tutta la società civile".
Con queste parole il presidente del Senato, Renato Schifani, ricorda oggi Piersanti Mattarella nel trentesimo anniversario del suo omicidio. Mattarella, afferma Schifani, "si impegnò attivamente nella ricerca di collusioni tra mafia e politica, per promuovere quel processo di rinnovamento e di normalizzazione della vita pubblica, tanto necessario nella terra complessa e difficile di Sicilia. Abbiamo il dovere di raccogliere il suo messaggio, per costruire un futuro in cui i valori della nostra democrazia siano da tutti custoditi e difesi come un bene prezioso. Dobbiamo riaffermare con forza, in ogni momento e con ogni azione del nostro operare quotidiano, i principi fondanti della legalità e del rifiuto di ogni forma di violenza, che implicano la lotta a qualunque forma di criminalità organizzata. Mattarella è stato ucciso per difendere questi valori, alla base del nostro assetto costituzionale. Ma il suo sacrificio non é stato vano. Ha arricchito le nostre coscienze ed ha contribuito in maniera decisiva alla diffusione della cultura della legalità e della lotta al fenomeno mafioso, soprattutto tra i giovani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati