Zamparini: "Cessioni? Solo prestiti"

Il presidente del Palermo: "Stiamo lavorando per Rubinho al Livorno. Cavani e Kjaer? Temo che ce li porteranno via"

“Mercato? Sicuramente qualcuno andrà via”. Parole del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, che parla della riapertura del mercato di gennaio e spiega come si muoverà il club rosanero. “Rubinho, dovrebbe andare in prestito in qualche squadra che gli permetta di giocare titolare. Stiamo lavorando per darlo al Livorno. Tutte le nostre cessioni, tuttavia, saranno in prestito”. Il numero uno di viale del Fante parla anche dei gioielli di casa: “Cavani e Kjaer? Sono molto bravi, e temo che ce li portino via. Edinson lo darei se mi dessero 30 milioni di euro. Su Hernandez e Mchedlidze, garantisce Rossi che crede molto in loro in prospettiva futura. Potrebbero andare a maturare solo esperienza”.
“I giocatori che provengono da grandi club non sono idonei a vestire la maglia rosanero perché sono poco motivati – commenta Zamparini -. Suazo, ad esempio, è un giocatore che non prenderei mai per ragioni tecniche. Non abbiamo bisogno di particolari ritocchi anche perché non possiamo rischiare di rompere gli equilibri della no­stra squadra. Se ci sarà qualche giovane di qualità sul mercato internazionale che possa rinforzare i ranghi ci penseremo su, questo è il nostro orientamento”. Il presidente ha poi un desiderio: “Voglio costruire assieme a Rossi una squadra migliore, che possa ambire a traguardi diversi da quelli di oggi. I tifosi fanno bene a chiedere la Champions, a sognare, ma la realtà è che siamo tra le otto squadre che possono qualificarsi per questa competizione".
Giovanni Gaziano

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati