Regione Veneto, allarme per i regali agli assessori

Nelle buste dell'Enel lampade e caricabatterie. Erano state evacuate cinquanta persone

I quattro plichi che hanno provocato stamane l'allarme a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale del Veneto, contenevano altrettanti regali spediti dall'Enel. Lo rendono noto fonti della Regione. A contribuire a far scattare immediatamente le verifiche sui pacchi è stato l'innalzamento dei controlli sulla posta in arrivo dopo l'ordigno collocato davanti all'ingresso della Procura generale di Reggio Calabria.
I quattro pacchi, indirizzati agli assessori regionali Renato Chisso, Renzo Marangon, Giancarlo Conta e a Franco Miracco, portavoce del presidente della Regione, erano stati intercettati questa mattina dagli addetti alla sicurezza di Palazzo Balbi. Un’ala del palazzo era stata evacuata ed erano intervenuti gli artificieri per controllare il contenuto ed eventualmente disinnescare gli ordigni. Sul posto intervenuti polizia, carabinieri, vigili del fuoco e ambulanze. Gli artificieri avevano fatto brillare uno dei quattro pacchi, che conteneva un caricabatterie universale. Tre pacchi, infatti, contenevano altrettanti caricabatteria universali, mentre il quarto, secondo quanto riferito da fonti della stessa giunta regionale, una lampada.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati