Lotteria italia, vendita in calo

Secondo le ultime stime dell'agenzia specializzata Agicos, il numero dei biglietti venduti sarebbe calato del 32% rispetto allo scorso anno, per un incasso totale di 57 milioni di euro contro i 92 del 2008. In vista meno premi per gli appassionati

Dopo tre anni di crescita, segna il passo la Lotteria Italia. Secondo le stime dell'agenzia specializzata Agicos, nell'edizione 2009-2010 la vendita dei biglietti è, infatti, calata del 32%. Nell'edizione in corso sono stati venduti circa 11,5 milioni di tagliandi contro i 18,5 milioni venduti dalla Lotteria Italia 2008-2009. A non aver funzionato - fa notare Agicos - sarebbe stato l'abbinamento televisivo. Dopo che nell'edizione precedente era stata Raffaella Carrà, con il suo Carramba che fortuna, a far volare la vendita dei tagliandi, quest'anno Max Giusti con "Affari Tuoi speciale per due" non è riuscito nell'impresa di emulare la showgirl emiliana e non ha funzionato nemmeno l'abbinamento con "Uno Mattina". Il crollo della vendita dei biglietti ha portato a un incasso che si aggira intorno ai 57,5 milioni di euro, vale a dire oltre 35 milioni di euro in meno. Visto il calo - sostiene ancora Agicos - è facile ipotizzare che verranno istituiti meno premi minori rispetto a quelli messi in palio per la precedente edizione della Lotteria Italia. Non ha fatto da traino alla Lotteria Italia neppure la novità del doppio primo premio". Per la prima volta nella storia della principale lotteria italiana, infatti, saranno messi in palio 2 "primi premi" da 5.000.000 di euro ognuno: oltre al primo premio classico di 5 milioni, il nuovo primo premio nasce da quello non riscosso nell'edizione precedente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati