Botta e risposta Feltri-Fini

Il giornalista: “La gestione degli immobili della vecchia An assomiglia a quella dell’Italia dei Valori”. La replica: “È un re senza popolo”

“Eccoci di nuovo qui a dover polemizzare con il 'Montanelli' del nuovo millennio, quel Vittorio Feltri che si è autoproclamato come unico depositario delle idee, degli umori, delle speranze degli elettori del centro destra. Quel Vittorio Feltri che si è fatto re senza popolo, si è fatto generale senza esercito. Può farlo, ovviamente, grazie alla gloriosa tradizione pluridecennale del giornale che dirige. E grazie anche al fatto che lo stesso quotidiano appartiene, casualmente, alla famiglia del leader del centrodestra". Lo scrive Filippo Rossi su Ffwebmagazine (www.ffwebmagazine.it), periodico online della Fondazione Farefuturo replicando al nuovo attacco del Giornale nei confronti del presidente della Camera ('Fini come Di Pietro', che figura oggi il titolo di apertura del quotidiano diretto da Vittorio Veltri). “Gianfranco Fini come Antonio Di Pietro? Gianfranco Fini come Piero Fassino? – si legge su ‘Il Giornale’ Non sono paradossi, ma è la realtà. La gestione degli immobili della vecchia Alleanza nazionale, evidenzia il rendiconto 2008, assomiglia parecchio a quella dell’Italia dei Valori e dell’ultima fase dei Ds. Il trend è quello seguito oramai da parecchi partiti: far confluire in società ad hoc il patrimonio immobiliare per poterlo gestire meglio”.
Un atteggiamento, quello di Feltri, scrive ancora Rossi che "ricorda la retorica dei fascisti della prim'ora, quelli che pensavano di essere depositari dell'anima genuina del regime". "Ma la politica -continua l'articolo - non è questione di identità forti.   piuttosto questione di dialogo e, ancor di più, di analisi dei problemi. Non è questione di tifo da stadio".
"E a noi che siamo di destra - conclude il direttore Ffwebmagazine -  non ci rimane che ricordare una frase di Giuseppe Prezzolini: 'La coerenza e' la virtù degli imbecilli".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati