Rissa per amore, una famiglia in manette

A Palermo la polizia ha arrestato padre, madre e figlio e denunciato altri due minori. Alla base del litigio ci sarebbero motivi sentimentali

atPer oltraggio, resistenza, violenza e lesione a pubblico ufficiale, la polizia ha arrestato a Palermo marito, moglie e il loro figlio di 25 anni e denunciato altri due figli della coppia, entrambi minori. Carmelo Pampillonia di 49 anni, la moglie Maria Pia Macaluso di 46 anni e il figlio Onofrio Pampillonia di 24 anni sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo mentre gli altri due fratelli, M.P e D.P, sono stati affidati a una zia paterna.  Secondo la ricostruzione della polizia, Onofrio Pampillonia ieri mattina avrebbe litigato col nuovo ragazzo della sua ex fidanzata; nel pomeriggio il giovane, assieme ad alcuni amici, avrebbe tentato di aggredire il rivale in amore, che si trovava in macchina con il fratello. Uno degli amici di Pampillonia è rimasto ferito; qualcuno a quel punto ha chiamato la polizia, che ha trovato il ferito per terra circondato da diverse persone. La lite è proseguita anche in presenza degli agenti. Maria Pia Macaluso, madre di Onofio Pampillonia, si sarebbe scagliata contro la madre dell'ex fidanzata del figlio, afferrandola per i capelli e sbattendole la testa contro un auto, lasciandola tramortita e sanguinante per terra; anche il figlio della donna aggredita sarebbero stato picchiato. Nel parapiglia sarebbero rimasti coinvolti anche gli agenti che hanno chiamato i rinforzi. Tutti i feriti, compresi alcuni poliziotti, sono stati medicati in ospedale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati