Torna il maltempo in Sicilia

Mare forza 7 e disagi nei collagamenti marittimi sia a Palermo che a Catania. Nel capoluogo le raffiche di vento hanno abbattuto alberi e cartelloni. Nella notte decine di interventi dei vigili del fuoco

Torna il maltempo in Sicilia. E arrivano anche i primi disagi: collegamenti marittimi difficili e alberi abbattuti dal vento per le strade. Il mare forza 7 ha impedito alla
motonave "Trinacria" di collegare Catania con Napoli ieri sera, rimanendo attraccata nel porto del capoluogo etneo. In ritardo le navi da Napoli a Palermo, rimaste bloccate per il mare mosso nella città partenopea. Una decina gli interventi dei vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo, costretti a rimuovere alberi caduti in strada e cartelloni pubblicitari buttati giu dal vento.
Ma il maltempo sta coinvolgendo anche il resto d'Italia. A Venezia, per esempio, si è verificata l'ennesima punta di alta marea oltre il metro sul medio mare. Il picco dell'acqua alta, verso l'1, è stato di 108 centimetri: misura da codice giallo, quarto livello su una scala con sei diversi gradi di allerta. Il fenomeno ha comportato l'allagamento di circa il 14% del centro storico cittadino. Dalla serata di domani, secondo le previsioni del centro maree del Comune, la situazione dovrebbe essere in miglioramento, con eventi di acqua alta inferiori al metro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati