Palermo, al Comune torna Milone

Estromesso dal nuovo governo di Lombardo, l'uomo che doveva far da ponte tra Pdl e il presidente della Regione torna a palazzo della città

Doveva essere l'uomo del dialogo tra il Pdl e il governatore siciliano Raffaele Lombardo, invece Mario Milone, passato per qualche mese dalla giunta comunale di Palermo all'esecutivo regionale, adesso farà ritorno nel palazzo di città, dopo che Lombardo lo ha estromesso dal suo nuovo governo, varato proprio qualche giorno fa e di cui il Pdl non fa più parte. Il sindaco del capoluogo siciliano Diego Cammarata (Pdl), secondo quanto scrive il Giornale di Sicilia, ha detto che Milone, un tecnico che arriva dall'Università di Palermo, tornerà al suo fianco. Per Cammarata è stata l'occasione di attaccare Lombardo: "La sua strategia di rottura - ha sottolineato - mira al cannibalismo di tutti i partiti". E sul sottosegretario Gianfranco Micciché, suo ex sostenitore e ora schierato con i "ribelli" del Pdl-Sicilia, al governo con Lombardo, Cammarata ha detto che "sta facendo di tutto pur di ritagliarsi uno spazio negli scenari futuri".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati